Francisca Blazquez : la tensione verso il futuro

La Blazquez è un’ artista multidisciplinare.

Esponente della Net -Art e fondatrice del Dimensionalismo spagnolo, si occupa contemporaneamente di pittura, computer-grafica, coreografia, scenografia.

Ciò che si riesce a cogliere nella sua opera, intuitivamente, è il senso del movimento nello spazio e la ricerca sulla luce.

Non mancano i riferimenti ad artisti italiani :

il senso del movimento e la sfaccettature degli oggetti ricordano alcuni dipinti di U. Boccioni, di L.Feininger; il senso dinamico dato alle forme geometriche alcuni oli di Theo Van Doesburg; gli intrecci geometrici alcune tele di S.W.Hayter; l’allusione al mondo delle macchine al Futurismo in generale.

Negli acrilici è presente, nella geometria che individua i corpi, il senso del movimento, (gli atleti, la danza), nella produzione di arte digitale la tensione verso il futuro, dove predomina la componente tecnologica, con i suoi meccanismi – ingranaggi, il senso di mistero legato alla scoperta del nuovo.

Le figure, che compaiono come dal nulla sui supporti usati dall’ artista, sono prive di riferimenti nello spazio, anche se definite in piu’ dimensioni; nella maggior parte dei casi si stagliano su di un fondo monocromo che da’ risalto alla figura tridimensionale.

Essa si muove in questo cielo astratto, quasi ruotando su se stessa, offrendosi all’osservatore nella sua diversità, alludendo forse a spazi a noi sconosciuti, protendendosi verso di essi.

Talvolta alcune figure compaiono nel buio con un’ intrinseca luminosità oppure con una giustapposizione di forme e colori.

La realtà, per l’artista è data dalla molteplicità di queste forme vaganti nello spazio, forme complesse da analizzare.

Saranno, nella loro virtualità, corpi alieni vaganti nello spazio che stanno per atterrare sul nostro pianeta?

Il sospetto diventa conferma quando osserviamo alcuni suoi acrilici.

Dalle sculture vaganti della Blazquez emana un senso di mistero.

L’artista è consapevole del fluire del tempo, della provvisorietà della condizione umana, protesa verso un futuro che per certi versi attrae, per altri spaventa, concepito come una nuova realtà potenzialmente distruttrice del mondo a noi conosciuto in cui l’ uomo vive con i suoi sentimenti e la sua limitatezza.

E’ quindi presente, nella sua produzione, la tensione verso un mondo “ altro”, ma questo “tendere” è inevitabilmente intriso di mistero, di paura e al tempo stesso di fascino per il nuovo.

E’ evidente il riferimento ad una tecnologia altra, ad una geometria complessa, lontana da quella reale.

Il colore viene utilizzato per definire in maniera marcata il passaggio da una dimensione all’altra di questi “oggetti” ad n dimensioni, molto sfaccettati, vibranti di energia.

In realta’ la Blazquez riesce a superare, senza ridurne la dialettica, il dilemma presente/futuro offrendoci, nell’ esplorazione dei suoi mondi, un affascinante e disincantato viaggio nello spazio e nel tempo.




        

Maria Vairo

Artista plástica italiana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

© 2005 - 2017  Queda prohibida la reproducción total o parcial de la obra de Francisca Blázquez, dibujo, pintura, escultura, joyería, animación digital,

stands, instalaciones, diseños, fotografías, etc. aún citando la procedencia

 

 www.franciscablazquez.net

 

Aviso Legal